lunedì 8 aprile 2013

L'evolversi di una saldatura

Mentre gli esperimenti con la saldatura continuano, vi mostro quello che ho realizzato con le gocce allungate che facevano compagnia ai cerchietti che vi ho mostrato nella foto d'insieme WIP: first soldering.

Loro erano un'idea ben precisa, se ne stavano lì nella scatola delle cose-mezze-fatte-da-finire in attesa che arrivasse il kit per saldare (che si è fatto decisamente attendere!)...
Non sto neanche a dire che ansia avevo quando ho deciso di provare a mettere in atto quello che avevo in testa, non riuscivo a smettere di pensare "...tanto non funziona e dovrò buttare queste belle goccioline...".
Ma non riuscivo ad accontentarmi di fare solo cerchietti come prima prova di saldatura, nooooo, dovevo andare oltre altrimenti non ero contenta.
Che dire, niente, ci ho provato e ha funzionato.
Tutto ciò ha del soprannaturale, ma va bene così!

Rain.
Orecchini realizzati interamente a mano in rame, texturizzato e saldato sul retro. Le gocce sono decorate con dei mezzi cristalli verde acqua e viola.




Dettaglio del retro delle gocce, per farvi vedere anche la saldatura (decisamente imprecisa, ma per essere la prima fatta in questo modo sono felice^^)


Indossati.
Già prima di finirli, avevo deciso che questi me li tenevo, per svariati motivi: uno dei tanti è il fatto che casualmente ho un vestito nuovo che casualmente ha il colore delle perle che ho usato.
Comunque questo modello mi piace un sacco, quindi li rifarò di sicuro... con pietre, senza pietre... insomma, sono così versatili che potrei farli in mille modi!

Marty

14 commenti:

  1. Beh che dire alla faccia della saldatura!! Ma dimmi visto il tema allora se ho capito funziona cosi: prendo il saldante che trovo al brico una sorte di filo che sembra alluminio e morbido il "bruciatore" e il pezzo da saldare, metto un pezzo di alluminio e do fuoco fin quando non si "attacca" al pezzo funziona cosi?? aiutami xnon ho bene idea..giusto per avere una fotografia in mente poi finito il bordello in casa ci proverò senz'altro! Ad ogni modo sei arrivata molto su su su..^_^
    smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazi Piera :)
      Questa non è saldatura a stagno (quel filo che sembra alluminio che dici tu è stagno non lega saldante a base d'argento, il bruciatore è il saldatore a stagno, ma non vanno bene per i gioielli perché è un tipo di saldatura poco resistente e neanche molto bella da vedere^^); questa è saldatura "vera a propria", diciamo così XD Lega saldante a base d'argento, cannello a gas, flussante (borace nel mio caso, non so se ne esistono altri XD)
      Non credo che la lega saldante si trovi in italia, o almeno io non saprei dove prenderla, vai sui siti inglesi/americani che la trovi di sicuro :)
      :*

      Elimina
  2. Che meraviglia questi orecchini... ti seguo già da un po' e i tuoi lavori diventano sempre più belli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille!
      E' un piacere sapere che mi segui volentieri, sono felice che si vedano i progressi**

      Elimina
  3. Brava Martina, per essere la prima te la sei cavata piuttosto bene.
    Mi fa piacere che fai vedere il retro.......cosa che non capita mai dalle parti delle " super creative nostrane", non per polemica ma per constatazione di fatto.
    Anche questo vuol dire avere una piccola marcia in più.
    Baciotti e continua con le saldature ehhhhhh
    Ciaoooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cinzia!
      Eh il dettaglio del retro era d'obbligo, altrimenti sembra che io sia una maga che alla prima saldatura faccio una meraviglia XD E invece no, personcina normalissima che fa sbavature e che deve imparare, come tutti :)
      Un bacione :*

      Elimina
  4. belli Marty!!! Fai bene ad esserne orgogliosa e anche a tenerteli...alla fine a noi non rimane nulla!!!

    per il resto concordo con Cinzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tesoro! Hai ragione, finisce sempre che i pezzi "migliori" o comunque quelli ai quali siamo più affezionati spariscano XD
      Qualcosina per noi ci sta, ogni tanto :)

      Elimina
  5. Eeeh io le avevo adocchiate quelle goccioline... e infatti ne è venuto fuori un bellissimo lavoro!!! E' vero che sono versatili, e questa forma è bellissima. Accipicchia che bel lavoro, complimenti mitica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehhhhh lo so che hai occhio cara Silvia ;)
      Grazie :*

      Elimina
  6. Davvero belle, viva le saldature! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazieeeee**
      Sì, un nuovo circolo vizioso ha inizio XD

      Elimina
  7. A parte il fatto che il tuo retro mi sembra bellissimo, sono d'accordissimo con Cinzia!
    Sei veramente brava, confesso che ti invidio da morire perché non riesco, nonostante video su video, a capire come cavolo funziona. Ma tu sei stupenda!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oooh grazie Monica**
      Sei troppo troppo buona :*

      Elimina

Grazie mille per essere passata/o a visitare il mio blog!
Lasciami un commento, ti risponderò più che volentieri!

Martina di Kairòs Lab

kairoslab@libero.it

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...