mercoledì 10 ottobre 2012

Incroci

Una tecnica più la si esplora e più se ne scoprono le mille sfumature, i mille possibili utilizzi... sfaccettature che si celano dietro dei colpi ben studiati e altri invece così istintivi da risultare irripetibili.

Questo è secondo me il fold forming, qualcosa di unico, di prezioso, da imparare e fare proprio, per poterlo declinare secondo quello che più ci ispira, seguendo linee che la natura ci mostra... o ci nasconde.

Una terza dimensione che nasce da un foglio di metallo, ma ancor prima tra le nebbie di un sogno.

Crossing.
Orecchini realizzati in rame con la tecnica del fold forming, forgiati sia a caldo che a freddo, patinati e rivestiti di vernice protettiva, infine montati con monachelle fatte a mano in argento 925, che seguono le linee del metallo.



Per acquistarli---> qui
Quanto hanno atteso questi orecchini prima di essere finiti?
Cosa stavo aspettando?

Tempo.
Ispirazione.
E alla fine sono venuti esattamente come dovevano venire...

Marty

28 commenti:

  1. Geniali. La soluzione della monachella è sorprendente, originalissima, splendida! Bellissimo lavoro. Bellissime parole e foto. Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvia, sei sempre piena di complimenti**
      Un abbraccio!

      Elimina
  2. I complimenti ci stanno...tutti quelli che verranno! Innovativi, eleganti, in quella maniera che solo la purezza del metallo sa donare! Veramente brava, sempre all'altezza della situazione!!

    RispondiElimina
  3. La monachella che da puro elemento strutturale diventa parte decorativa è una genialata!!! il gioco di geometrie che hai utilizzato per questo fold forming è stupendo!!!

    RispondiElimina
  4. ...e sono venuti fantastici.
    Complimenti Paola

    RispondiElimina
  5. questa si che è una bella inventiva..fatta di pazienza! brava brava!!!!

    RispondiElimina
  6. Proprio così, tempo e ispirazione! Il risultato è bellissimo :*

    RispondiElimina
  7. adoro le linee pulite e semplici e allo stesso tempo gli oggetti corposi e solidi.
    bravissima

    RispondiElimina
  8. Sono bellissimi, non c'è che dire!!! Posso chiederti una cosa? Mi è capitato, in un ciondolo, di fissare il gancio come hai fatto tu qui con la monachella... ma a me sembrava delicatissi, un piccolo urto e rischiava di piegarsi e rompersi. E'è capitato anche a te oppure io ho sbagliato qualcosa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Moni^^!
      Ma guarda, io non li trovo troppo delicati... ovviamente non sono da buttare per terra, ovvio XD Ma la monachella è ben fissata al resto del pezzo con il rivetto che ho cercato di fare più preciso possibile... poi ho rinforzato la monachella martellandola qua e là^^
      Con piccole pressioni non si deformano neanche più di tanto!
      Prova ancora, vedrai che al prossimo tentativo andrà benissimo anche il tuo ciondolo^^

      Elimina
  9. Marty sono stupendi...mi piacerebbe un sacco imparare questa tecnica ma prima dovrei iniziare con...imparare a tagliare le lamine di metallo...passo a passo!! Beh tu sei bravissima non c'è dubbio
    a presto
    Romi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Romi grazie^^!
      Bisogna imparare tutto dall'inizio, dalle cose più semplici e basilari... io, come chiunque, ho prima imparato a usare il filo di metallo, poi piano piano la lamina, per poi perfezionare la tecnica e iniziare a fare cose più "difficili"^^
      Ma tutto a suo tempo, mai avere fretta^^

      Elimina
  10. Complimenti Martina sono davvero spettacolari!

    RispondiElimina
  11. Una sola parola: perfetti.
    Brava, brava, brava.

    RispondiElimina
  12. Martina questi orecchini sono incantevoli! Davvero belli, uno dei tuoi pezzi in fold forming che preferisco! :)

    RispondiElimina

Grazie mille per essere passata/o a visitare il mio blog!
Lasciami un commento, ti risponderò più che volentieri!

Martina di Kairòs Lab

kairoslab@libero.it

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...